Direttore responsabile Maria Ferrante − domenica 26 maggio 2024 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

PATRONATI ITALIANI NEL MONDO - PATRONATO ITAL UIL - ZILIANI (PRES. ITAL UIL): "PIENA SINERGIA FRA PATRONATO E SINDACATO

(2023-07-13)

  Nel mese di giugno, l’Ital ha spento 71 candeline. Per Giuliano Zignani è stato il suo primo anniversario da Presidente del Patronato: un’occasione per una riflessione sullo stato di salute dell’Istituto e sulle sue prospettive." così in un'intervista in cui Zignani sostiene come l'ITAL, in questi 71 anni, l’Ital sia sistematicamente cresciuta e c’è sempre stata una sinergia con il Sindacato di riferimento

Poi - fa presente - "L’Ital ha una sua autonomia, una sua identità, una propria funzione istituzionale. Al tempo stesso, però, ancora oggi, rivendichiamo con orgoglio le radici che ci legano alla Uil, e che io sento in me molto profonde. Radici che ci rendono una realtà al servizio delle persone e ci fanno impegnare per rendere fruibili i diritti delle lavoratrici e dei lavoratori, delle pensionate e dei pensionati, degli emigrati e degli immigrati. Tutto ciò è sempre accaduto, lo ribadisco, muovendosi in piena autonomia, seppur parallelamente al percorso tracciato dalla Uil, perché l’Ital è un Istituto di tutela e assistenza che si relaziona anche con le Istituzioni statali e che, proprio in tale quadro, offre un servizio per il bene dei singoli, ma nell’interesse della collettività"

"Proprio in virtù del nostro compito di assistenza e tutela, prosegue Zignani, siamo venuti a conoscenza di una modifica normativa molto importante, relativa al cosiddetto Fondo vittime infortuni sul lavoro, creato per sostenere i familiari di coloro che hanno subito un infortunio grave. Abbiamo scoperto che l’indennizzo era stato dimezzato da un decreto governativo. Le famiglie interessate, dunque, avrebbero avuto una sensibile riduzione del contributo: si tratta di un aiuto necessario almeno per lenire le conseguenze economiche di una tragedia che, dal punto di vista umano, è devastante.
Abbiamo subito condiviso con la Uil questa situazione assolutamente inaccettabile. La Confederazione si è mobilitata e con un’azione sindacale importante ha contestato il provvedimento del Governo, portando la questione all’attenzione dell’opinione pubblica. Dopo pochi giorni quella norma, che riduceva un diritto economico, è stata ritirata."

Una questione, quella della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro che è una priorità assoluta, ha sottolineato Zignani, ricordando il lancio della campagna, denominata “100 per cento sostegno: sportello incidenti sul lavoro”. L’obiettivo è quello di offrire assistenza e tutela sia alle lavoratrici e ai lavoratori che hanno subito un incidente sia, nei casi drammatici di morti sul lavoro, ai familiari delle vittime, garantendo l’assistenza dei medici competenti, degli avvocati, anche di quelli penalisti e, persino, degli psicologi. Che il Governo facesse retromarcia, dunque, era per noi una questione inderogabile di principio, di civiltà, solidarietà e giustizia."
"Siamo soddisfatti del risultato ottenuto. Il nostro impegno per garantire un servizio di qualità alle persone ne esce rafforzato e proseguirà con ancor più determinazione su tutti i fronti sui quali l’Ital è chiamata ad operare." ha concluso il Presidente Ziliani.
(13/07/2023-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07