Direttore responsabile Maria Ferrante − martedì 18 giugno 2024 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

PATRONATI ITALIANI NEL MONDO - PATRONATO INCA SVEZIA IMPORTANTE PUNTO DI RIFERIMENTO PER LA COMUNITA' E L'ASSOCIAZIONISMO ITALIANO

(2023-09-21)

Il patronato Inca Svezia è un’organizzazione non governativa con sede a Stoccolma e costituisce un importante punto di riferimento della comunità italo -svedese e dell’intera penisola scandinava da oltre 20 anni. Tale risultato è stato reso possibile grazie all’esperienza di una realtà consolidata in decenni di buone pratiche e servizi al cittadino.

L'Inca, unico patronato presente in Svezia, assiste la comunità' ed intrattiene  buoni rapporti con le associazioni italiane in loco, tra cui la Fais (Federazione delle Associazioni italiane in Svezia), che raggruppa molte altre realtà italiane, come Caravaggio e Sai. Tra gli obiettivi principali della FAIS: riunire le associazioni italiane in Svezia in un’organizzazione unitaria per sviluppare amichevoli relazioni sia all’interno che all’esterno di essa, oltre a sviluppare un’attività informativa per gli italiani presenti in Svezia. Inca Cgil Svezia, facendosi portavoce di Itaca, va  incontro alle nuove migrazioni e ai loro bisogni.

Tra le varie attività che l’Inca Svezia svolge: il costante supporto informativo sia sul fronte dell'assistenza ai pensionati per la certificazione dell’esistenza in vita, adempimento indispensabile per avere garantita la continuità nella percezione della pensione.

In Svezia vige un modello sociale tra i più evoluti in Europa; la destinazione alla spesa per i servizi di welfare è molto elevata, rispetto alla media europea, soprattutto a quella Italiana. In Svezia viene garantito un elevato livello di protezione sociale, definito spesso "dalla culla alla tomba", con una forte promozione dell’uguaglianza di Stato sociale. Inoltre, questo è un paese nel quale la sindacalizzazione dei lavoratori, tra i suoi pilastri e modelli principali, risulta essere molto alta. La maggior parte degli aspetti e delle relazioni industriali restano regolati dai contratti collettivi incluso il salario minimo; l’80% della forza lavoro attiva risulta essere iscritto ad un sindacato, a differenza dell’Italia dove la percentuale scende al 33%.
La Svezia è un paese in cui è presente un importante numero di immigrati, giunti soprattutto dopo la Seconda guerra mondiale, che hanno reso l’economia più fiorente grazie alla loro integrazione e specializzazione in alcuni ambiti."spiega una nota. (21/09/2023-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07