Direttore responsabile Maria Ferrante − sabato 18 maggio 2024 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

ITALIANI.ITALIANI ALL'ESTERO - "PAGLIARO (PRES. INCA CGIL) :" DIRITTI, ISTRUZIONE, SALARI, AMBIENTE, DEMOCRAZIA, SALUTE, PACE, LAVORO, IL 7 OTTOBRE APPUNTAMENTO CON "LA VIA MAESTRA. INSIEME PER LA COSTITUZIONE"

(2023-10-03)

Diritti, Istruzione, Salari, Ambiente, Democrazia, Salute, Pace, Lavoro: Questa è la via maestra che la Cgil, insieme a moltissime associazioni, impegnate nel sociale quotidianamente per rivendicare l’integrale applicazione dei dettami della nostra Costituzione, vuole mettere al centro della manifestazione del 7 ottobre.

Diritti: perché sono la base della democrazia come migliore modello di partecipazione dei cittadini e delle cittadine per rendere
la nostra comunità più inclusiva e solidale.

Istruzione: perché l’accrescimento della conoscenza garantisce pari opportunità a tutti, senza alcuna distinzione.

Salari: perché consentono ad ogni famiglia e ad ogni individuo di avere i mezzi necessari per migliorarsi e migliorare le giovani
generazioni.

Ambiente: perché il riscaldamento climatico sia arrestato e ci consenta di vivere in un mondo in cui il rispetto della natura sia la
base per costruire un nuovo modello di sviluppo economico e sociale.

Democrazia: perché ad ogni individuo sia consentito di essere un cittadino e non un suddito.

Salute: perché la sanità torni ad essere l’elemento centrale di un welfare universale, in cui ognuno possa crescere con la garanzia di
poter accedere ai servizi sanitari pubblici, senza impedimenti di carattere economico.

Pace: perché il ripudio della guerra, sancito dall’articolo 11 della Costituzione, non sia un’affermazione vacua, ma si traduca nel
rifiuto di qualunque conflitto che provochi fame, povertà e distruzione, in ogni angolo del mondo.

Lavoro: perché ognuno possa contribuire alla ricchezza del Paese, secondo le proprie attitudini e seguendo le proprie legittime
aspirazioni.

Contro un mondo che sembra andare alla deriva, dove gli interessi di pochi potentati prevalgono su quelli della collettività, dobbiamo alzare la voce e dire BASTA!
Basta con politiche che si basano sul mero raggiungimento del profitto. Il valore sociale di un’impresa si misuri sulla capacità  di accrescere il benessere della collettività, senza mortificare il prezioso contributo dei lavoratori e delle lavoratrici, che non sono schiavi al servizio del capitale, ma persone in carne e ossa che rivendicano rispetto.

Basta con i respingimenti delle persone che fuggono dalle guerre, dalla fame e dalle crisi climatiche. Si affronti il problema delle migrazioni con serietà, senza far prevalere il pensiero sovranista, che sta provocando tante vittime, tanta sofferenza, tante tragedie; tutte inghiottite negli anni in un cimitero a cielo aperto, quale è diventato il Mar Mediterraneo.

Vogliamo un mondo migliore e per raggiungere questo obiettivo dobbiamo farci sentire. La manifestazione del 7 ottobre è un primo passo. Per questo c’è bisogno di tutti: giovani, anziani, lavoratori, disoccupati, donne e uomini, che non voglino rassegnarsi al declino del nostro Paese e a un futuro senza futuro.

La nostra Costituzione, entrata in vigore il 1° gennaio 1948, ci indica la strada maestra  ed è quella che noi dobbiamo seguire, per
noi, per le attuali e future generazioni. " conclude il Presidente del Patronato INCA CGIL.(03/10/2023-ITL/ITNET)


Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07