Direttore responsabile Maria Ferrante − venerdì 19 aprile 2024 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

PATRONATI ITALIANI NEL MONDO - RITARDI FINANZIAMENTI - SOTTOSEGR.DURIGON (LAVORO): "ISTITUITO TAVOLO PATRONATI. INVITATO INPS PER SNELLIRE BUROCRAZIA E ACCELERARE TEMPI CONTROLLO. LIQUIDATO 2017 E 2018. ANTICIPAZIONI 2022"

(2023-12-20)

  "Sulle motivazioni del ritardo nell’erogazione dei saldi dei finanziamenti spettanti agli Istituti di Patronato per l’attività svolta, il Sottosegretario al Ministero del Lavoro e Welfare, Claudio Durigon ha preliminarmente, rappresentato che nei mesi scorsi è stato istituito, presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, un tavolo con gli Istituti di patronato, cui sarà invitato a partecipare anche l’INPS, al fine di individuare soluzioni per snellire i passaggi burocratici e, anche tramite la digitalizzazione e l’interoperabilità delle piattaforme, accelerando i tempi dei controlli ed i conseguenti pagamenti.

Il Sottosegretario ha, quindi, ricordato che gli Istituti di patronato svolgono un servizio di pubblica utilità a cui sono affidati compiti strumentali e funzionali alla tutela, anche costituzionale, in materia di lavoro e previdenza.
In considerazione della rilevanza del ruolo sociale assunto, i Patronati sono sottoposti – ai sensi della legge n. 152 del 2001 e del decreto ministeriale 10 ottobre 2008, n. 193 – alla vigilanza del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, con particolare riferimento alla gestione finanziario-contabile e sono destinatari di apposito finanziamento per lo svolgimento delle loro attività.

Le verifiche ispettive necessarie ai fini del finanziamento erogato ai Patronati per l’attività svolta, vengono eseguite a posteriori rispetto all’anno di riferimento, così come previsto dalla vigente disciplina di legge e se dal controllo effettuato vengono riscontrate irregolarità, viene decurtando il punteggio spettante.

Il Ministero del lavoro, pertanto, necessita ex lege dei dati relativi all’attività svolta dagli Istituti di patronato per garantire un’erogazione di fondi corrispondente all’attività effettivamente svolta da ciascun Patronato."

Durigon ha, inoltre, evidenziato che "il Ministero per favorire una velocizzazione delle procedure di erogazione delle somme, è recentemente intervenuto, costituendo, con specifico riferimento alla Sicilia, una task force di ispettori dell’INl (Ispettorato Nazionale del Lavoro) che stanno operando per portare a compimento le ispezioni relative ad annualità pregresse.

Con riferimento all’evocata mancata ottemperanza alle sentenze, si precisa come invero il Ministero si sia sempre adeguato al dictum delle sentenze del giudice amministrativo, adottando decreti di ripartizione dell’intero ammontare del fondo, fatti salvi eventuali conguagli all’esito della definizione delle necessarie e dovute verifiche ispettive.

Da ultimo con decreto direttoriale, n. 705 dell’8 novembre 2023 sono state attribuite e liquidate agli Istituti di patronato le somme a titolo di integrazione alla prima anticipazione 2022, la seconda anticipazione 2022 e il conguaglio degli anni 2017 e 2018." ha concluso l'esponente del Governo.(20/12/2023-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07